Chiamaci allo 0445.580580

Scale

Le scale in VETRO e ACCIAIO

 
 
Scale Glasstree

Glasstree è il sistema caratterizzato dagli elementi di supporto dei gradini che rievocano i rami di un albero. Nella versione Glasstree Spiral tale celebrazione della natura si amplia, fino a rendere “naturale” l’intera struttura. Le linee sobrie ma altamente funzionali ed organiche assicurano a questo modello una presenza scenica di forte impatto in tutti gli ambienti, destinata a durare nel tempo.

Scale Backbone

Backbone nasce dallo stesso modulo base che consente la composizione di strutture sia lineari che curve. Questo sistema è particolarmente interessante per la sua flessibilitá, data dalla capacità di rotazione lungo l’elemento verticale del modulo base, dalla possibilità di utilizzare degli anelli che regolano la pedata del gradino oltre a varie altre tipologie di accessori che permettono di lavorare con appoggi a terra, a parete o tramite funi in tensione.

Scale Glasstep

Glasstep è un sistema pensato per creare scale completamente trasparenti grazie all’utilizzo di elementi in acciaio inox di collegameto tra i vari elementi in vetro. Questa tipologia di scale dal design minimale permette di godere appieno dell’ambiente che ci circonda, sia esso classico o moderno.

 
CONCEPT

INNOVAZIONE

L’innovazione è il risultato di questo catalogo: offrire possibilità pressoché illimitate per creare una scala personalizzata con i vantaggi di un sistema modulare. Nessuna saldatura, nessuno studio necessario per la stabilizzazione del prodotto, oltre appunto alla possibilità di volta in volta di realizzare soluzioni su misura, modificabili in qualsiasi momento.

MODULARITÀ

Quella della modularità è stata una grande sfida: creare elementi modulari capaci di adattarsi alle varie esigenze e situazioni in modo da realizzare scale componibili e facilmente assemblabili. Questo risultato è stato ottenuto dalla progettazione di un modulo base compatibile con accessori di sostegno a terra e a parete, come quelli per la messa in tensione della struttura, tramite funi in acciaio, o quelli per la regolazione dell’altezza dei gradini.

LEGGEREZZA

La leggerezza di queste strutture è frutto di un dettagliato studio delle capacità dell’acciaio inox e delle sue caratteristiche fisiche. Lavorando con piatti metallici, con strutture ad arco invertito e con la stessa capacità strutturale del vetro, si è riusciti ad ottenere un risultato tecnico ed estetico che valorizza tale concetto.

 
 
DESIGNERS

ROBERTO SANTI

Roberto Santi nasce a Caracas, Venezuela, nel 1979. Nel 2005 consegue la Laurea di Architettura presso l’Accademia di Architettura di Mendrisio in Svizzera dopo aver partecipato nel 2002/2003 al programma ERASMUS presso l’ ETSAB di Barcellona. La sua formazione professionale decide di farla all’estero lavorando presso il noto Studio di Architettura Jung Brannen a Boston negli Stati Uniti ed in Spagna presso lo Studio di Architettura di Ramon Sanabria a Barcellona e gli Studi Duch/Pizá, Setdisseny e 3i Arquitectes a Palma de Mallorca. Nel 2010 decide di tornare in Italia e fondare, insieme a sua moglie l’architetto Claudia Bacci Garriga, lo Studio di Architettura e Design Basarchitetti a Bassano del Grappa. All’interno dello studio sviluppano progetti di architettura, interior design e design industriale in collaborazione con importanti ditte del territorio.

MATTEO NABISSI

Matteo Nabissi nasce a Schio, Vicenza, nel 1981. Studia Architettura all’Università IUAV di Venezia e alla Scuola Superiore di Architettura ENSA-V di Parigi. Durante la sua formazione sviluppa una ricerca riguardante il tema del progetto urbano complesso e la costruzione di scenari futuri sostenibili nelle grandi aree metropolitane, indagandoil rapporto tra paesaggio delle reti e forme dell’abitare. Partecipa al workshop Vitra + Centre G. Pompidou di Parigi. Dal 2010 entra nel team progettuale di Fabbrica Saccardo Architetture, sviluppando maggiormente le competenze nel campo dell’architettura e del design. Nel 2013 è tutor per SchioDesignOpen, laboratorio urbano promosso dal Comune di Schio con lo scopo di indagare atteggiamenti creativi e nuove forme contemporanee del vivere la città.